L’alimentazione, assieme all’attività fisica e all’astensione dal fumo, ha un ruolo fondamentale nella prevenzione di molte malattie

L’alimentazione,
assieme all’attività fisica e all’astensione dal fumo, ha un ruolo
fondamentale nella prevenzione di molte malattie. Ecco un elenco di
quelle più comuni.

Malattie cardiovascolari

Sono
la prima causa di morte al mondo. Dopo il fumo e l’età,
un’alimentazione non equilibrata rappresenta il fattore di rischio
principale per questo gruppo di malattie. A influire negativamente è
un’alimentazione troppo ricca, particolarmente abbondante in calorie,
grassi, specie quelli saturi (quelli di origine animale), colesterolo,
sale e zuccheri e povera di fibre, che favorisce l’insorgenza di
aterosclerosi.

Obesità

Secondo
l’Organizzazione mondiale della sanità l’obesità colpisce nel mondo
quasi mezzo miliardo di persone. Rappresenta uno dei principali fattori
di rischio per l’insorgenza delle malattie cardiovascolari, del diabete
di tipo 2, di alcuni tumori, dell’artrosi, dell’osteoporosi. Riduce
inoltre notevolmente l’aspettativa di vita. L’alimentazione – in
particolare, l’eccessivo apporto calorico – gioca un ruolo fondamentale
assieme alla mancanza di attività fisica.

Diabete di tipo 2

Colpisce
circa il 6% della popolazione mondiale e fra le sue complicanze 
annovera le malattie cardiovascolari, le malattie renali, la
vascolopatia diabetica (piede diabetico) e la cecità. Le persone che ne
sono affette hanno un’aspettativa di vita ridotta rispetto alla
popolazione generale. Tra gli elementi che possono favorirne la comparsa
c’è anche uno stile alimentare errato: in particolare un’alimentazione
troppo “ricca” particolarmente abbondante in calorie, grassi, specie
quelli saturi (quelli di origine animale), colesterolo, sale e zuccheri e
povera di fibre.

Tumori

L’alimentazione
influenza anche l’insorgenza di alcuni tumori. Un consumo eccessivo di
carni rosse e carente di fibre (frutta, verdura, legumi e cereali
integrali) è associato al rischio di sviluppare tumori dell’apparato
digerente (stomaco, esofago, intestino. Un ruolo altrettanto importante
viene svolto dal consumo di alcol e di sale. Sono ancora allo studio le
relazioni tra dieta e altre forme di tumore (per esempio quelli della
prostata, del rene, della vescica, della mammella).

Osteoporosi

Un’alimentazione
povera di calcio e vitamina D nel corso della vita, associata ad una
scarsa attività fisica, può facilitare il danno osseo causato da
condizioni come l’osteoporosi, una patologia molto diffusa soprattutto a
causa dell’allungamento della vita e che aumenta il rischio di fratture
e riduce la qualità e la speranza di vita.