info@salutesicilia.com

102° Congresso Nazionale SIOT 2017

COMUNICATO  STAMPA

Ogni anno circa un milione e mezzo di persone riporta traumi agli arti superiori

Grazie agli ortopedici molto spesso si evita l’amputazione

siot2017

Palermo, 17 ottobre 2017 – “Le infezioni in chirurgia ortopedica”  e “Le fratture complesse dell’arto superiore”  saranno i 2 principali temi affrontati dalla Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT) in occasione del 102° Congresso che si terrà dal 20 al 23 ottobre a Palermo (Fiera del Mediterraneo). L’evento rappresenta un’occasione unica  di confronto tra le varie scuole di ortopedia. Prenderanno parte numerosi ortopedici italiani e stranieri.         

“I due argomenti scelti – spiegano i professori Ernesto Valenti e Michele D’Arienzo, presidenti del Congresso – sono di grande interesse e di stretta attualità.
Le fratture complesse dell’arto superiore sono un capitolo di grande importanza ed oggi, grazie al miglioramento delle tecniche, all’approccio multidisciplinare e al “timing” di trattamento, è possibile in tanti casi conservare l’arto e recuperarne la funzione in situazioni che, in passato, avrebbero probabilmente richiesto interventi demolitivi”. Basti pensare che ogni anno oltre 1 milione e trecentomila persone si recano in pronto soccorso per un infortunio all’arto superiore, costituendo il 6% di tutti gli accessi in ospedale  e il 20% degli accessi per trauma.

Altro tema sul quale si concentrerà l’attenzione  dei medici della Siot sarà quello delle infezioni che mettono spesso a dura prova le capacità degli ortopedici. Le difficoltà di trattamento (e di diagnosi) di un processo infettivo conseguente a un intervento di chirurgia ortopedica sono, infatti, al centro dell’attenzione della comunità scientifica internazionale. Ogni anno poco più di 4.000 pazienti devono fare i conti con le infezioni chirurgiche, la cui incidenza si è ridotta, ma il numero assoluto probabilmente no a causa dell’incremento degli interventi. Negli ultimi anni, la chirurgia ortopedica italiana, ha compiuto un grande salto evolutivo, sia in termini di ricerca, sia in relazione alla scoperta di nuove tecnologie di intervento chirurgico. 

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il nostro Paese è al secondo posto assoluto per capacità di risposta assistenziale universale in rapporto alle risorse investite.

Il Congresso prevede l’Efort Forum: importante luogo di confronto tra i migliori esperti in Europa dedicato  alle gravissime lesioni traumatiche degli arti, il tema porterà soluzioni d’avanguardia per evitare l’amputazione dell’arto interessato dal trauma. Sono previsti numerosi simposi da cui potranno emergere interessanti novità e due tavole rotonde. Sabato 21, alle ore 14.30, la tavola rotonda medico-legale dedicata al tema: “La nuova legge sulla responsabilità medica”; mentre  domenica 22, alle ore 9, quella promossa dalla Siot sul tema: “Infezioni in chirurgia ortopedica: l’innovazione è un costo o una risorsa?”; 

siot2017

VISITA LA PAGINA DELL'EVENTO

http://www.congressosiot.it/